AppleApple DeutschlandAppleApple FrançaisAppleApple ItalianoCeleriacCeleriac IconCloseClose IconCrustaneansCrustaneans IconDownDown IconEggsEggs IconFacebookFacebook IconFishFish IconGlutenGluten IconGoogle PlayGoogle Play Deutschland Google PlayGoogle Play Français Google PlayGoogle Play Italiano InstagramInstagram IconLactoseLactose IconLinkLink IconLoginLogin IconLookLook IconLoveLove IconLupinesLupines IconMcDonaldsMcDonalds IconMenuMenu IconMolluscsMolluscs IconMustardMustard IconNutsNuts IconPDFPDF IconPDFPeanutsPeanuts IconPinterestPinterest IconRouteRoute IconSearchSearch IconSesameSesame IconSnapchatSnapchat IconSoyaSoya IconStoreStore IconSulphiteSulphite IconTagTag IconTumblrTumblr IconTwitterTwitter IconYouTubeYouTube Icon

Sicurezza per tutti grazie al servizio senza contatto e misure aggiuntive nelle cucine

McDrive e McDelivery di nuovo aperti dal 27 aprile

La salute degli ospiti e dei collaboratori ha per McDonald’s Svizzera la massima priorità. A causa della situazione straordinaria, a marzo l’azienda ha deciso di sospendere temporaneamente tutti i suoi servizi, compresi quelli consentiti di take-away ai McDrive e il servizio di consegne a domicilio McDelivery. L'azienda ha utilizzato questo periodo per sviluppare misure di sicurezza rafforzate in consultazione con esperti e discuterne con le autorità. McDonald’s, insieme ai suoi 48 franchisee, si affida a un servizio senza contatto dalla A alla Z e a maggiore protezione per i suoi collaboratori, come ad esempio l’impiego delle mascherine, guanti e postazioni di lavoro fisse. Sulla base di queste misure e delle informazioni del Consiglio federale sulla situazione attuale, l'azienda ha ora deciso di riaprire dal 27 aprile i suoi McDrive e i servizi di consegna McDelivery in Svizzera e nel Principato del Liechtenstein.

«Il coronavirus ha cambiato le nostre vite e richiede a noi tutti nuove idee e nuovi comportamenti. Abbiamo usato la pausa di cinque settimane per prepararci nel migliore dei modi a questa nuova realtà. Nel stesso tempo, il Consiglio federale ha indicato che la situazione generale sta migliorando. Cogliamo entrambe le occasioni per servire nuovamente gli ospiti nei nostri McDrive con un servizio senza contatto e offriamo loro la possibilità di ordinare semplicemente i menu a domicilio tramite McDelivery e ne siamo particolarmente felici. I ristoranti rimangono però ancora chiusi», spiega Jacques Mignault, Managing Director di McDonald’s Svizzera.

Le misure di protezione addizionali per i collaboratori

  • Mascherine e guanti per tutti.
  • Assortimento ridotto ai soli classici, al fine di semplificare i processi in cucina.
  • Posti di lavoro fissi e meno collaboratori per turno per poter mantenere le distanze.

Il servizio senza contatto ai McDrive

  • Pellicole protettive a tutti gli sportelli McDrive.
  • Pagamento senza contanti.
  • Nessun contatto diretto tra ospiti e collaboratori.

Il servizio senza contatto da McDelivery

  • Ordinazione e pagamento via app e siti web di Eat.ch, Smood e Uber Eats.
  • I corrieri ritirano gli ordini fuori dal ristorante.
  • Sacchetti con il cibo da asporto depositati davanti alla porta degli ospiti e distanze mantenute.

Il contributo degli ospiti per una maggior sicurezza
«A causa del coronavirus, noi tutti dobbiamo momentaneamente adattare la nostra vita quotidiana, quindi temporaneamente alcune cose sono un po' diverse anche da McDonald's», spiega Jacques Mignault. I McDrive e i ristoranti McDelivery saranno aperti di regola dalle 11 alle 22, salvo differenze in base alle prescrizioni cantonali. «Ringrazio i nostri ospiti per la comprensione qualora i tempi di attesa dovessero essere più lunghi del solito e se qualcosa non dovesse essere disponibile», sottolinea Jacques Mignault.

Posti di lavoro sicuri e canale di vendita per i fornitori svizzeri
«Siamo molto felici di poter continuare a offrire ai nostri team un posto di lavoro sicuro, e speriamo sinceramente che, insieme ai nostri franchisee locali, saremo presto in grado di reintegrare tutti i nostri oltre 7.500 collaboratori quando tutti i ristoranti potranno di nuovo riaprire», spiega Jacques Mignault. «Ringrazio di cuore i nostri team per il fantastico lavoro che hanno svolto con dedizione e serietà in questo momento difficile e i nostri fornitori di lunga data, che in questa straordinaria situazione stanno anche loro lavorando fianco a fianco con noi» McDonald’s Svizzera acquista ogni anno generi alimentari per 170 milioni di franchi, dei quali oltre l’85 percento da fornitori svizzeri, tra i quali Bell, Emmi, Frigemo, Ospelt e Fortisa.

Informazioni generali
Sabato 21 marzo 2020, McDonald’s Svizzera chiude temporaneamente oltre ai suoi ristoranti anche i take-away ai McDrive e sospende il servizio di consegna a domicilio McDelivery. Già lunedì sera, 16 marzo, McDonald's Svizzera e i suoi franchisee avevano quindi deciso di non offrire più il servizio di take-away nei loro ristoranti. Da lunedì 27 aprile, McDonald's Svizzera riaprirà tutti i McDrive e McDelivery e gli sportelli esterni per il take-away secondo il nuovo concetto e le nuove misure di sicurezza per i collaboratori. Anche se consentiti dalla legge, i ristoranti per il servizio di take-away rimangono al momento chiusi.